Grafica e Spiritualità

Grafica alla ricerca della Spiritualità

Archive for ottobre 2011

autorappresentazioni

Posted by graficaespirito su 02/10/2011

Grazie al grande impegno e entusiasmo messo da Marco Fiori e Marzio Dall’Acqua , Presidente e Collaboratore (socio ad Honorem) , che la nostra Associazione (Associazione Liberi Incisori) è presente dall’8 al 30 ottobre al “MAURIZIANO” di Reggio Emilia, curatore Giuseppe Berti.

 

Noi soci incisori presentiamo, in questa rassegna,  lavori che dovrebbero raffigurare la nostra persona e che, a mio parere vanno oltre l’autoritratto per essere, come suggerisce l’invito, uno specchio della nostra mente.

Ci è chiesto, ogni volta che affrontiamo un tema specifico da esprimere su lastra, di allegare all’opera uno scritto per approfondire il nostro pensiero e la motivazione che ci ha portato in quella direzione.

Trovo che le parole pubblicate di accompagno al lavoro danno più solidità e chiarezza all’espressione del nostro pensiero artistico e umano: non è forse questa necessità di dialogare che ci spinge in questa attività?

Vengo a presentarvi la mia partecipazione :

Note sull’opera: … con un altro sguardo – autoritratto     Più che un autoritratto vuole essere una mia abituale riflessione sulla spiritualità.

In primo piano ho rappresentato una sorta di altare paleolitico con varie “coppelle votive” scavate nella roccia, (vedi i vari ritrovamenti anche nelle dolomite) questo per rappresentare il bisogno da sempre dell’uomo di pregare uno Spirito sopranaturale.   Poi, in modo circolare, troviamo sculture e edifici di culto simili nell’architettura anche se lontanissimi nel tempo e nello spazio: (templi a gradoni dei Maya e edifici sacri di Angkor Wat in Cambogia) . L’altare azteco, dove venivano fatti molteplici sacrifici umani con sopra un calumet della pace degli antichi indiani d’America, rappresenta in metafora le contraddizioni che spesso troviamo nelle religioni.

A volte anche le scritture “sacre” si prestano a delle interpretazioni che invitano alla violenza e le conseguenze le vediamo continuamente (per non parlare del passato).

Credo che la speranza possibile per un futuro di pace risieda in quella “scintilla Divina” che illumina la nostra mente e che ci permette di vedere al di sopra delle strutture attuali anche religiose, sempre che non ne siamo troppo succubi, per poterci liberamente sintonizzare con i valori della nostra spiritualità.

Note sull’opera: Uomo arcaico – autoritratto

Un uomo che, come tanti altri, si chiede chi eravamo e a chi si rivolgeva in nostro spirito per attingere la volontà e la forza per costruire stupendi edifici, esibendo una creatività che non ha nulla da invidiare con quella dell’uomo moderno.

Questo “uomo arcaico”, con cui mi identifico, vuole essere una riflessione sugli spiriti che assistevano e intimorivano la nostra esistenza nei secoli passati.

La Natura tutta (terra e cielo) era adorata in diverse personificazioni e ad essa erano rivolte le nostre preghiere a differenza dei giorni nostri dove è spesso bistrattata e usata per scopi utilitaristici senza pensare alle conseguenze.

Sentivamo in questo legame stretto col Tutto una comune fratellanza anche con le creature più piccole apparentemente infide e insignificanti.

Annunci

Posted in Arte, Grafica, Preghiere, scienza, Spirito, Spiritualità | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: