Grafica e Spiritualità

Grafica alla ricerca della Spiritualità

Lo Spirito nella Materia

Posted by graficaespirito su 01/04/2008

Immagini  e  testi  ripresi dalla locandina di invito alla personale di febbraio 2007 a Pontelagoscuro (FE)
 
.
Mi piace considerare che la Divinità pervada tutto, materia compresa.

spnellamat4

Molti, soprattutto nell’emisfero occidentale, credono che lo Spirito sia manifesto solo negli esseri umani (o tuttalpiù negli esseri viventi), unici detentori di un’anima e quindi di Spirito. 

gvsnm6

Non potrebbe essere che il tutto, materiale e non, sia intriso dello Spirito che regola l’universo?

spnellamat5

Il nome più bello che si potrebbe dare è AMORE: una pulsante e perenne sinfonia che tutto abbraccia.

 gvsnm3

 

Ai tempi di una non molto remota civiltà l’uomo aveva individuato nella natura: montagne, rocce, fonti di acqua, vulcani , ecc. la sorgente o sede di Divinità o perlomeno manifestazioni di un Dio

 

 

skmbt_c45108123111210

 Non potrebbe essere che il tutto materiale e non, sia intriso dello Spirito che regola l’universo? Il nome più bello che si potrebbe dare è AMORE: una pulsante e perenne sinfonia che tutto abbraccia.  Non dimentichiamoci che ai tempi di una non molto remota civiltà l’uomo aveva individuato nella natura: montagne, rocce, fonti di acqua, vulcani, ecc. la sorgente o sede di Divinità o perlomeno manifestazioni di un Dio che spesso veniva già concepito come unico e trino.  A queste religioni “primitive” sono seguite altre forme derivanti sopratutto da rivelazioni profetiche di uomini “illuminati” e mi piace pensare come cristiano e con la mia ragione a un Gesù Cristo (uomo-Dio) come espressione massima di fede e speranza che si è presentato a noi con tutto l’AMORE possibile. Provabilmente il cosmo in tutte le sue molteplici forme esistenti, si realizza e “santifica” nel suo “essere naturale”. Il genere umano, unico ad avere la possibilità della scelta, ha sicuramente enormi difficoltà ad inserirsi in questo Spirito Naturale e quindi a unirsi al TUTTO”.

skmbt_c45108123111200

incisione-lunare

essenza-vegetale

 inchiostro e tempera: “essenza vegetale”

spirito-dellalbero1 

inchiostro e tempera: “lo spirito dell’albero”skmbt_c45108123111211

Mambelli col Prof. Giuliari

Il segno del dolore:  interpretato come mezzo terapeutrico. Incisione su zinco:vernice-molle e acquatinta mm.440×340 segnodeldolorep

Opera presentata alla seconda edizione del PREMIO ITALO GRANDI indetta da “Grafica d’arte” sul tema “il segno del dolore”.
Dichiarazione di poetica dell’autore: “… il segno del dolore è espresso dalle contrazioni delle nervature sia della mano che del legno della croce che ciascuno di noi deve portare… L’energia purificatrice che scaturisce dalla sofferenza spezza la croce: le linee rigide e fredde diventano con l’aiuto dello Spirito sinuose e dolci e portano il nostro essere alla luce in Cristo.”

.

Flussi e Riflussi

flussieriflussip

Annunci

9 Risposte to “Lo Spirito nella Materia”

  1. Roberto Vai said

    Che esista la materia, ne sono convinto, è solo un’ipotesi. Così come che la realtà consista in ciò che abita il presente, e che questa realtà evolva nel tempo.

    Questo modo di vedere è solo un’interpretazione, un convincimento che si è formato con l’avvento della razionalità. Ma non è affatto detto che sia la verità.

    Più ci si studia il mondo, più esso si fa evanescente, diventa cifra che rimanda ad altro. Ma cosa sia quest’altro ci è irraggiungibile.
    Potremmo chiamarlo Spirito, oppure Trascendenza, ma non penso potremo mai definirlo.
    Per averne sentore, occorre fare un salto nell’impensabile, superare la nostra stessa razionalità.

  2. mambelli giovanni said

    Propio ieri sera guardando su SKY il film MATRIX ho pensato a questo commento e come nel film in questa effimera esistenza la realtà più forte e vera è quella dell’Amore.
    Mi propongo di inserire presto in questo blog le mie considerazione sull’Amore come dalla ia mostra del 2000 “..per quell’Amore che…”

  3. Roberto Vai said

    In queste splendide immagini, così come nelle parole, vi percepisco una grande tensione verso la Trascendenza.
    Per me, è proprio questa tensione la cosa più importante.

    Sono anch’io fiducioso che alla fine della ricerca ciò che resterà sarà solo Amore. L’Amore infinito giace nella nostra profondità, occorre liberarlo.

    Ma perché ciò avvenga, dobbiamo attraversare la lunga notte del Nichilismo. Con cuore dubbioso, dobbiamo avanzare, incerti su tutto e con la sola speranza nella Verità. Una Verità, però, che potrebbe anche essere terribile…

    L’Amore può dare certezza, ma solo per un attimo fugace. Dopo, si ritorna inevitabilmente nell’esserci, a lottare e a sperare.
    D’altronde, se si afferrasse la Verità assoluta potrebbe ancora esservi la Vita?

  4. E torni polvere Padre Pio

    E torni polvere
    Padre Pio
    Per tuo volere

    Con espressa richiesta
    Nel fiore della nascita.

    Descritta sorte
    E’ destinata dal codice divino
    E’ il marchio
    del peccato Originale.

    E’ ritorni foglia
    Staccata dall’albero
    Mentre giaci luce nella cripta
    pietra angolare del Cristo.

    Dominus Santità
    Riposi in eterno
    Sotto il nero alabastro
    Verbo di fede.

    Il glifo di natale

    E venni
    al tuo presepe vivente
    Maria
    Per chiedere
    la luce della grazia
    al tuo Giuseppe

    E venni a mezzanotte
    per immolare
    nel mio sposo
    la sua laboriosità.

    Al glifo del Natale
    Portai anch’io i miei doni
    Alla tua grotta

    E dietro ai Re Magi
    Lasciai le mie impronte nella neve

    Che cadeva copiosa
    Nel mio essere.

    Trafissi il mio dolore
    Con la lancia del tuo sposo
    Nella coppa di Maria.

    Davanti alla tua grotta
    Mi scaldai senza coperta
    Aspettando la nascita
    Del Bambino tuo Gesù
    In unione del mio cuore
    Con lo spirito.

    Povero l’asino del mio Io
    Davanti al tuo candore!

    AL canto delle stelle
    Un canto mille volte rinnovato
    Oh anima vostra perfetta
    È arrivata la stella luminosa..

    Davanti all’abete della tua nascita la mia
    Nel nome del tuo cuore amami Gesù.

    La mia fede

    Ho aperto la mia porta di casa
    E la mia anima
    è spirata leggera tra le rocce
    per un istante.

    Al pianto mio dirotto
    La luce del Divino

    Peccato che si è consumato
    l’istante imprendibile di Dio !

    Tra calcinacci di muffa ho ripulito
    L’immenso del mio Essere.

    Per essere felice nel mio Ego
    Ho buttati via il superfluo
    E il mio orgoglio.

    Per essere giglio al cospetto di Dio
    ho creduto nella tua fede o mio Signore

    Le rose sul mare si sfogliano e cadono dentro l’anima

    Si sfogliano le rose e il mare
    Calmo profuma la tua anima
    Preghiera attenta
    Del Creato.

    Ogni giorno con il cuore
    Trascorre il tempo
    E attende felice
    Ogni segno.

    Pioggia d’ autunno
    Cadono le foglie
    In riva al mare
    E il segno delle orme
    Resta sempre il mio.

    Tu ci sei o mio Signore
    Perchè l’albero che ho di fronte
    Ha già germogliato foglioline
    Con il tuo potente raggio.

    In cielo

    Tu madre dell’Eterno
    Posa gli occhi su mia madre
    Tu Maria
    In cielo
    Sorgente del dolore
    E della passione
    Prendimi tra le tue braccia
    Ove il mio destino
    Possa cambiare;
    parole consumate dal dolore
    hanno infranto i miei sogni
    ma l’anima mia desidera
    arrivare sul monte dell’Amore Eterno!

    Ovunque tu sia
    Ovunque ti penso
    Le nostre mani
    Tremano mamma
    sono ombre cristalline
    alla sorgente
    Ti giunge un augurio speciale
    del Santo Natale.

    Tua figlia Giuseppina

    Sui monti la neve è caduta

    Nella fitta nebbia
    Odo il richiamo dei miei morti
    Nessun orma ha solcato il sentiero
    Sola ..su lieve ali d’angelo
    Giunge l’eco delle loro voce
    E anelito ancora
    I giorni di infanzia consumati
    Tra pane azzimo
    E felicità di neve.

  5. Ringraziando nuovamente Giusi Pontillo per le sue belle poesie che condivido nello spirito in quanto cristiano, vorrei approfittarne per meglio far capire la direzione del mio percorso “cristiano” riportando una sorta di “litanie” che scrissi in occasione di una mia personale di grafica e pittura tenuta a Ravenna nel 2002:
    “Per quell’Amore che ci fa sentire il pulsare dell’Universo in continua espansione nel volo di una piccola farfalla.
    Per quell’Amore che ci fa sperare e credere nella comunione eterna con questa forza creatrice.
    Per quell’Amore che ci spinge a conoscere le altre razze, gli altri popoli, la loro lingua, cultura, religione…
    Per l’Amore di Buddha…di Maometto…di Cristo…per l’Amore di Allah…di Dio.
    Per quell’Amore senza il quale la scienza è come una pistola carica puntata alla tempia che prima o poi sparerà.
    Per quell’Amore che non ti fa gioire delle tue ricchezze anzi ti fa sentire in colpa il non dividerle con chi è costretto a morire perchè non ha niente.
    Per quell’Amore che illumina l’arte e la scienza dando all’intelligenza dell’uomo una forza creatrice e geniale.
    Per quell’Amore che ti fa vedere nella più completa oscurità, anche se sei cieco dalla nascita.
    Per quell’Amore che soffre per le sofferenze del fratello di ogni ceto, razza o religione e se è causa dell’ingiustizia ti fa lottare al suo fianco.
    Per quell’Amore che non nasconde ma scopre e fra le infinite ipotetiche realtà ti fa vedere quella vera.
    Per quell’Amore che ci spinge alla ricerca e alla libertà in ogni campo sia materiale che spirituale perchè è dentro di noi che si trovano le risposte.
    Per quell’Amore che ti dà la giusta misura e la giusta considerazione di te stesso sia nei rapporti con gli altri,sia interiormente per una salute fisica e mentale, tale da consentirti una presenza più completa possibile nel momento in cui vivi col Tutto.
    Per quell’Amore che ….”
    Ce ne sarebbero tante altre , secondo me valide , che danno un senso della vita comune a tutti in uno spirito cristiano, ma non solo.
    Mi ripropongo di inserire in questo sito delle considerazioni più ampie di questo tipo con naturalmente immagini delle mie opere che , in quanto grafico, molto provabilmente saranno in grado di esprimere meglio quanto cerco di dire. Giovanni

  6. Tu non sai che di te si fece vela il vento

    Tu non sai che di te si fece vela il vento
    Tu non sai che delle tue parole si gonfiò l’onda
    E della “miseria” si impoverì l’umano scaltro
    Tu non sai che l’oceano si gonfiava delle tue armonie
    E il fondale limpido innalzava i tuoi versi
    E non sai che nel giorno dei Santi
    È avvenuta la tua Rinascita…

    A TE ALDA…
    CON STIMA
    Giusi Pontillo

    • graficaespirito said

      Al ritorno di un viaggio, questa volta piuttosto lontano: in Cambogia e Malesia, ho avuto la bellissima sorpresa di trovare questa stupenda poesia.
      Grazie molto, Giusi per questo bel regalo. Giovanni

      • graficaespirito said

        grazie per il messagio di condivisione. Questo mi incoraggia ad aggiornare il blog con nuove “riflessioni”. A presto Giovanni

  7. Prima di incontrarti credevo agli angeli

    Prima di incontrarti credevo agli angeli
    Poi è arrivata lenta la mia agonia..
    Prima di cercarti sognavo
    Come una bimba
    Poi si è spento
    L’ultimo lampione del ricordo..
    Il buio che ora vedo
    È cieco e senza occhi..
    Prima di pensare riflettevo
    Poi la ragione ha preso il sopravvento
    Mascherandosi attonita nel cuore..
    Io lo so che non potrò
    Parlarti più con le parole
    Ma lascia che sia soltanto
    Il cuore a venirti a cercare..
    Quando lo vedrai
    Cerca almeno con lui di non esser duro
    Lui dice sempre
    Quella verità che tu vuoi sentire
    E lasciami vivere il respiro
    Con l’ultimo rintocco del cuore
    Che finisce con la vita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: